Menu

zoom
Hermann Bahr

Antisemitismo

Un'intervista internazionale (1893)
Prezzo scontato: € 8,00
Prezzo di copertina: € 16,00
Data di pubblicazione: 2017
Pagine: 236
ISBN: 9788898630295
  • Description
  • Reviews

Così Hermann Bahr, nella sua Introduzione: «Io dunque non “confuterò” in alcun modo l’antisemitismo, cosa che è stata fatta mille volte ed è sempre vana. Chiedo semplicemente con quali sentimenti le persone istruite delle diverse nazioni si pongano nei confronti di questo spettro che si aggira tra i popoli, e che risposte ne traggano. Forse in futuro questo risulterà essere un curioso documento sulla condizione dello spirito umano nel 1893.» E lo è, oltre 120 anni dopo, soprattutto alla luce (o all’ombra) di ciò che è successo nel secolo scorso e di ciò che minaccia sempre di succedere ancora, si chiami esso antisemitismo o intolleranza verso l’altro, in ogni sua forma. Nell’articolo qui ripubblicato a guisa di prefazione, Ezio Mauro traccia perfettamente il senso di questo incombente eterno ritorno, e ricostruisce in una bruciante analisi dell’esistente le fasi dei fatali esiti di ogni movimento irrazionale fondato sulla paura e il conseguente annullamento dell’umanità altrui. La necessità di chiarire a se stesso (non senza la volontà di espiare un passato di antisemita wagneriano per altrui convinzione) e agli altri le origini politiche, storiche, psicologiche e persino estetiche del fenomeno antisemita spinge Bahr a intraprendere questo tour di interviste europee. Uomini politici, accademici, scrittori, artisti, da Mommsen a Daudet, da Séverine a Ibsen: le loro opinioni in merito vengono raccolte da Bahr e inserite nel contesto della sua superba prosa descrittiva. Lo spirito del tempo di luoghi, città, quartieri, persone, eventi aleggia intorno alla rigorosa trascrizione giornalistica delle parole pronunciate, e fornisce un humus verbale e ideale alla potenzialità del male e alla reazione necessaria, e spesso fatalmente vana, al suo dilagare.

There are yet no reviews for this product.