Menu

zoom
Frédéric Lordon

Capitalismo, desiderio, servitù

Antropologia delle passioni e forme dello sfruttamento
Prezzo scontato: € 8,50
Prezzo di copertina: € 17,00
Pagine: 192
Data di pubblicazione: 2014
ISBN: 978-88-6548-105-9
  • Description

Ne è passato di tempo da quando il Capitale vincolava al lavoro attraverso la coercizione e la forza bruta. Oggi, al contrario, vorrebbe che i lavoratori fossero tutti contenti: contenti di trovarsi uniti al Capitale da un medesimo desiderio. Per questo, per convertire al meglio il lavoro in forza lavoro, quest’ultimo si rivolge ai desideri e agli affetti. Siamo di fronte a un nuovo regime del capitalismo, nel quale si sperimentano nuove tecniche di adesione al lavoro e allo sfruttamento. Il pensiero di Karl Marx, che ci ha fatto capire il funzionamento delle strutture sociali del capitalismo, non basta più a comprendere cosa siano, oggi, l’alienazione, lo sfruttamento e la dominazione. Ecco perché occorre integrare l’analisi marxista con un’antropologia degli affetti in grado di dare conto di questa paradossale richiesta del Capitale: avere dei lavoratori sfruttati… e felici. Per capire questa svolta dell’economia politica serve dunque tornare al pensiero di Spinoza e alla sua antropologia delle passioni.

Frédéric Lordon è direttore di ricerca al Cnrs, è autore di saggi importanti dedicati alla crisi del capitalismo finanziario e alla filosofia politica. Scrive su «Le Monde diplomatique».

Please log in to write a review.